Tregnaghi NEWS

Emozione Sportiva nei Giovani

IMG-20181130-WA0015

0 Comments

Giornata Formativa Allenatori

IMG-20181123-WA0000

0 Comments

Atleti domani

Attestato_Tregnaghi_2018

0 Comments

Giornata Formativa Allenatori

IMG-20181029-WA0004

0 Comments

Comunicato Presidente Pedona

Sono lieto ed onorato di annunciare il passaggio al Torino Calcio del nostro allievo Bruno Simone, classe 2001.
Per la prossima stagione 2017/2018 auguro a lui ed a tutti gli altri nostri atleti che sono approdati a Società professionistiche come Juventus, Torino, Atalanta ed Alessandria, di tenere sempre alto l'onore della Società A.C. PEDONA da dove hanno iniziato la loro crescita calcistica.
Vogliamo ricordare tutti i nostri tesserati che in questi anni sono approdati nelle società professionistiche:
- Barbero
- Bergia
- Bertolini
- Boulifi
- Bruno
- Casella Nicole (Juventus femminile)
- Caselli
- Corrao
- Gazzera
- Pallara
- Piretro
- Stingi

Per questo faccio un grande ringraziamento agli allenatori del nostro settore giovanile che seguono con costanza e professionalità la crescita dei giovani tesserati.
Grazie a Tutti.

Il Presidente
Alessandro Molina



Maggiori informazioni:
http://www.pedonacalcio.org/products/comunicato-del-presidente/
0 Comments

Dialogo tra un bambino e il vecchio ...

Il bambino chiese:
“Sul calcio ti ho fatto   tante domande, ma vorrei fartene una ancora…vorrei che tu mi parlassi dell’allenatore.”
Il vecchio rispose:
“Non ti parlerò della parte puramente tecnica…cosa che invece farò più ampiamente è parlare della parte umana…del rapporto che l’allenatore deve avere con tutti i ragazzi, poiché ogni ragazzo deluso diventa un seme infelice nelle mani del vento.
L’allenatore deve far si che lo spogliatoio sia sempre fatto di scambi di idee e di gioia. Deve conoscere insieme il cuore e l’anima di ogni ragazzo per essere apprezzato.
Non di meno deve conoscere il campo ed il pallone, come la terra conosce la radice degli alberi.
Non deve far mancare serenità e soavità al gruppo, come l’orante non fa mancare il suono dell’organo alle preghiere.
Pur rispettando il tempo e il peso del lavoro, non deve far diminuire la gioia nel gruppo, perché fin quando l’entusiasmo disseta, la volontà non viene mai meno.
Come uno specchio, solo così riuscirà a dare ancora più luce di quella che prende.
L’allenatore deve avere la forza di far vivere il gioco davanti alla fatica, come la bianca spuma davanti alle onde.
Se durante l’allenamento i ragazzi non si divertono, il domani per loro sarà ancora più pesante.
Quanto pesa la borsa degli indumenti quando ci si va ad allenare contro voglia! All’allenatore non sono consentite disattenzioni.
La sincerità, la sua onestà, la sua capacità di interpretare il calcio, tutto questo deve parlare dai suoi occhi.
Deve essere affettuoso con tutti, ma ancora di più deve esserlo con coloro che non giocano e con chi ha problemi, che il più delle volte non è compreso neanche dai suoi compagni.
Quando un allenatore è stimato ed amato anche i giocatori seduti in panchina, alla fine di un incontro vinto, sono i primi ad abbracciarlo ed a complimentarsi con lui.
Lui deve essere anche un uomo saggio poiché attraverso l’insegnamento tecnico- tattico deve saper dare insegnamenti di vita, perché a volte basta una parola per liberare un giovane dall’assedio della tristezza.
Deve saper ascoltare tutti senza venir mai meno alle proprie convinzioni acquisite e sperimentate.
A lui non è consentito “sbagliare”.
Ogni decisione, ogni risposta deve essere presa e data con una giusta logica.
Affinché detta capacità di determinazione diventi necessaria, anzi indispensabile, quando deve prendere una decisione importante che lo porta poi ad essere il più solo e lo rende impenetrabile perfino alla donna che ama.
Solo così, pur passando gli anni, la figura di un allenatore rimarrà per sempre all'entrata della nostra memoria
0 Comments

JUVENTUS UNIVERSITY WORKSHOP TEMATICO 2015


IL CENTROCAMPISTA MODERNO analisi ed approfondimento del ruolo.

Pasted Graphic

Periodico corso di aggiornamento annuale svolto dalla JUVENTUS UNIVERSITY tenuto sabato 11 aprile 2015,  e come sempre più spesso accade ultimamente nella formazione personale ho rilevato che nessun mister della zona era presente – arrivavano da TORINO GENOVA ROMA BARI VERONA VENEZIA MILANO MONZA ecc.

L’aggiornamento professionale si è svolto in due luoghi diversi. Al mattino la parte pratica  presso gli impianti di Grugliasco (TO) in via Sordi n.13 ed al pomeriggio presso lo JUVENTUS STADIUM

Duplici gli argomenti analizzati nel corso dei due giorni, con intense e preziose relazioni di aggiornamento tenute da tecnici e collaboratori JUVENTUS. L’argomento dell’aggiornamento è stato “IL CENTROCAMPISTA MODERNO” con un parterre di illustri relatori quali: GABETTA Claudio allenatore JUVENTUS F.C. settore giovanile nonche ottimo moderatore, PINI Alessio allenatore JUVENTUS F.C.,  MARCHIO Massimiliano allenatore JUVENTUS F.C., PANZANARO Piero  allenatore JUVENTUS F.C., BUONAGRAZIA Corrado allenatore JUVENTUS F.C., MALFATTI Attila allenatore JUVENTUS F.C., GUALTIERI Antonio preparatore fisico JUVENTUS F.C.

La mattina è trascorsa sul campo di calcio con l’illustrazioni pratiche di esercitazioni  adatte per lo sviluppo del movimento del centrocampista coordinate dal mister GABETTA, nel pomeriggio un susseguirsi di interventi hanno completato l’argomento trattato con relazioni di tecnica dai PICCOLI AMICI alla JUNIORES. La fornitura della documentazione degli esercizi proposti e la consegna degli attestati di partecipazione hanno chiuso la giornata.

0 Comments

PEDONA GIOVANILI DI SUCCESSO

ArticoloPedona_20141125_2

Ingrandisci Articolo

0 Comments

PEDONA GIOVANILI DA SOGNO

ArticoloPedona_20141125_1

Ingrandisci Articolo

0 Comments

La Stampa

2014_La stampa 5 Agosto Big
Ingrandisci Articolo

0 Comments